top of page

PROGETTO SAFE

Il Progetto SAFE – rete per l’inclusione e la salute – coinvolge 24 partner tra il Trentino e la Sicilia, il quale  ha previsto la creazione di un centro di co-workingaggregazione comunitaria e formazione professionale.

Un processo di 18 mesi per attuare strategie e realizzare progetti che sensibilizzino sul tema della povertà sanitaria e dell’inclusione lavorativa, ed ha il compito di coordinare l’attività di realtà presenti in modo capillare su tutto il territorio italiano.

 

Il progetto SAFE, sovvenzionato dal Ministero del lavoro, coinvolge 24 partner.

 

Rappresenta per l’Associazione Sabir un ulteriore tassello all’interno di una serie di iniziative che l’associazione realizza da diversi anni nell’ambito dell’inclusione lavorativa, della formazione professionale e dell’incubazione di imprese giovanili, costituite da migranti o da persone vulnerabili.

bottom of page